Skip to main content

Ricerca di Ateneo

Contenuto
Immagine
infografica sui numeri della ricerca di Unimore

La ricerca ha un ruolo assolutamente rilevante nelle attività di Unimore. E i dati (su base quinquennale) lo dimostrano:

  • Articoli su rivista (2019-2023): 13.942 
  • Progetti di ricerca competitivi nazionali (2019-2023): oltre 400
  • Progetti di ricerca competitivi europei e internazionali (2019-2023): 199

Per approfondire i prodotti della ricerca in Unimore visita il sito di  IRIS Unimore.

L'attività di ricerca dell'Ateneo viene svolta all'interno dei Dipartimenti e dei Centri di ricerca Interdipartimentali, dove ci sono laboratori moderni e attrezzati, anche in collaborazione con enti, istituzioni e aziende esterne. Ad esempio, il Centro Interdipartimentale Grandi Strumenti è una eccellenza Unimore: sono presenti strumenti importanti e molto specifici che possono essere utilizzati anche da aziende esterne. Unimore ha inoltre finanziato l'ammodernamento del Laboratorio per il Calcolo Scientifico che permetterà di fare ricerca in questo contesto dove i "dati" hanno un valore strategico importantissimo.

In ambito medico l'attività dei Dipartimenti è integrata con quella delle strutture assistenziali del territorio.

La formazione alla ricerca parte dai Corsi di Dottorato di ricerca e prosegue con il reclutamento e lo sviluppo dei talenti, la partecipazione a bandi per il finanziamento della ricerca regionali, nazionali, europei e internazionali, le relazioni internazionali per la ricerca e la valutazione dei risultati della ricerca.

Il panorama della attività di ricerca è molto ampio e costituito da un numero rilevante di gruppi attivi in un ampio spettro di discipline scientifiche, spaziando dalle scienze sociali ed umane alla medicina e alle Scienze della vita, all'Ingegneria e alle Scienze di base.

I piani europei, nazionali e regionali rappresentano importanti opportunità per stimolare e strutturare numerose attività di ricerca, con particolare riferimento ai bandi del MUR per Centri Nazionali, Partenariati allargati e Infrastrutture di ricerca e di innovazione del PNRR che vedono Unimore come membro attivo e propositivo su diverse tematiche quali salute, ambiente, ecosostenibilità e innovazione. I finanziamenti ottenuti nell’ambito dei progetti PNRR sono anche frutto delle caratteristiche multidisciplinari di Unimore, che si prestano non solo alla partecipazione con gruppi di ricerca “verticali” che collaborano con reti internazionali, ma consentono di raccogliere masse critiche in grado di proporre progetti ampi attorno alle competenze presenti in Unimore.

Unimore è attiva in alcuni Centri Nazionali che si stanno creando con i finanziamenti PNRR, in particolare nei 4 Centri Nazionali: HPC, Big data e Quantum Computing, National Center for Gene Therapy and Drugs based on RNA TechnologySustainable Mobility Center – Centro Nazionale per la Mobilità SostenibileNational Biodiversity Future Center.  Questo importante sforzo progettuale permetterà ad Unimore di diventare un attore primario nella ricerca nazionale ed europea. Attraverso questi finanziamenti, Unimore si doterà di nuovi laboratori e attrezzature che ci permetteranno di ampliare e migliorare le nostre attività di ricerca.
Unimore partecipa anche ad altre iniziative legate al PNRR.

La visione strategica di Unimore è descritta nelle Linee strategiche di Ateneo.

L'Ateneo intende preservare e sostenere questo "patrimonio" di competenze. In questo contesto l'Ateneo riconosce poi alcuni specifici punti di forza:

  • una rilevante parte della attività di ricerca al suo interno presenta denominatori comuni. Questo consente di mettere in campo la massa critica di risorse (umane, culturali, strumentali e finanziarie) che oggi costituisce una pre-condizione essenziale per reggere e vincere le sfide della competizione nazionale e internazionale;
  • sono presenti "punte di eccellenza" che convivono con una ricerca diffusa di buona qualità, condizione quest’ultima necessaria ad un ampliamento e rinnovamento delle eccellenze;
  • è ben consolidato, un significativo radicamento dell’Ateneo nel contesto socio-economico territoriale;
  • è consolidato il sistema di Assicurazione della Qualità per la Ricerca di Ateneo;
  • sono collaudate e operative modalità definite e criteri di valutazione esterna e premialità per la distribuzione delle risorse di Ateneo per la ricerca;
  • è matura e condivisa una forte sensibilità sul tema dei "giovani ricercatori".