Ti trovi qui: Home » Didattica » Lauree magistrali di secondo livello » Scienze pedagogiche

Legenda:

corso ad accesso libero Corso ad accesso libero;
corso a numero programmato Corso a numero programmato;
corso tenuto in lingua inglese Corso in lingua inglese;
corso a distanza Corso in modalità mista o prevalentemente a distanza.

Collegamenti


immagine della copertina della guidaGuida Unimore 2022-2023.

Società e cultura / Laurea magistrale
Scienze pedagogiche

Unimore Orienta - open day 22 febbraio 2022
Presentazione dei corsi di laurea dell'anno accademico 2022-2023

Titolo di studio Laurea magistrale in Scienze pedagogiche
Classe di Laurea MIUR LM-85 Classe delle lauree magistrali in scienze pedagogiche
Durata del corso di studi 2 anni - 120 CFU Crediti Formativi Universitari

Informazioni per l'anno accademico 2022-2023

Le informazioni relative all'anno accademico 2022-2023 sono in corso di aggiornamento e possono essere suscettibili di ulteriori modifiche/integrazioni.

Modalità di frequenza Lezioni tradizionali
Accesso Accesso Programmato   Programmato, dettagli nel bando di ammissione.
Sede del corso viale Timavo, 93
42121 Reggio Emilia
tel. 0522 52 3103 | e-mail: didattica.desu@unimore.it
Referenti Presidente prof. Giorgio Zanetti giorgio.zanetti@unimore.it
Tutorato dott.ssa Barbara Chitussi barbara.chitussi@unimore.it
Dipartimento/Scuola » Dipartimento di Educazione e Scienze Umane
Sito web www.des.unimore.it/LM/SP
Regolamento didatticoTesto completo in PDF (valido a partire dall'a.a. 2017-2018)
Piano di studi Piano di studi e scheda informativa dalla Guida di Dipartimento/Facoltà
Bandi / Graduatorie Graduatoria di ammissione al corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche A.A.2022/23 - Seconda selezione
Comunicazione posti disponibili per il corso di laurea magistrale in Scienze Pedagogiche
Graduatoria di ammissione al corso di laurea magistrale in Scienze pedagogiche - prima selezione
Bando per l'ammissione al corso di laurea magistrale in SCIENZE PEDAGOGICHE
Laurea magistrale in Scienze pedagogiche: comunicazioni relative alla correttezza della documentazione allegata alla domanda di partecipazione al concorso - Seconda selezione
Laurea magistrale in Scienze pedagogiche: comunicazioni relative alla correttezza della documentazione allegata alla domanda di partecipazione al concorso - Prima selezione

Presentazione

Le nuove problematiche affrontate dai servizi educativi e socio-educativi, scolastici ed extra- scolastici, pubblici e privati, esigono più che mai una figura professionale in grado di esercitare funzioni elevate di programmazione, organizzazione e coordinamento. Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche risponde efficacemente a tale richiesta, fornendo competenze di ricerca educativa, consulenza pedagogica, progettazione e valutazione di interventi in campo formativo. Il corso unisce inoltre la teoria con la pratica, offrendo ai propri studenti le più ampie opportunità di rafforzare i propri strumenti teorico-metodologici, ma favorendo anche l'applicazione delle teorie ai casi concreti. Il corso non contempla percorsi di tirocinio obbligatori. È tuttavia possibile, su richiesta, svolgere un tirocinio formativo presso realtà individuate e convenzionate con il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane: tale tirocinio è riconosciuto in termini di crediti formativi universitari. L'accesso al corso di studio è a numero programmato: per i dettegli si veda il bando di ammissione.

Cosa si studia

Il corso prevede un'ampia base comune di studi, riferiti alle aree pedagogica, filosofica, psicologica e sociologica, in una prospettiva interdisciplinare, e si sviluppa in due curricula: Scienze umane per la ricerca pedagogica e Consulenza e progettazione educative (vedi piano di studi).

Cosa si diventa

La Laurea Magistrale prepara a lavorare come: • studiosi, formatori e valutatori nei centri e nei progetti per la ricerca pedagogica e psicopedagogica, nonché presso organismi di direzione, orientamento, supporto e controllo attivati dalla Pubblica Amministrazione e dal privato; • consulenti pedagogici nel settore pubblico e privato impegnati nella prevenzione, nell'educazione e nel recupero del disagio e nella riduzione dell'handicap, nonché nell'integrazione fra generi, generazioni, gruppi sociali, culture nell'orientamento e nella formazione professionale; • coordinatori pedagogici nei servizi educativi rivolti all'infanzia, all'adolescenza, ai giovani, agli adulti e agli anziani.


Questa pagina è stata utile?