Ti trovi qui: Home » Didattica » Lauree e Lauree Mag. a ciclo unico » Lingue e culture europee

Legenda:

corso ad accesso libero Corso ad accesso libero;
corso a numero programmato Corso a numero programmato;
corso tenuto in lingua inglese Corso in lingua inglese;
corso a distanza Corso in modalità mista o prevalentemente a distanza.

Collegamenti


immagine della copertina della guidaGuida Unimore 2024-2025.

Società e cultura / Laurea
Lingue e culture europee

Doppio Titolo con l'Université Paris Nanterre (Francia)
Il titolo di studio è riconosciuto all'estero tramite un accordo con l'Université Paris Nanterre (Francia).

Titolo di studio Laurea in Lingue e culture europee
Classe di Laurea MIUR L-12 Classe delle lauree in mediazione linguistica
Durata del corso di studi 3 anni - 180 CFU Crediti Formativi Universitari

Informazioni per l'anno accademico 2024-2025

Le informazioni relative all'anno accademico 2024-2025 sono in corso di aggiornamento e possono essere suscettibili di ulteriori modifiche/integrazioni.

Modalità di frequenza Lezioni tradizionali
Accesso Accesso Programmato   Programmato, dettagli nel bando di ammissione.
Sede del corso largo Sant’Eufemia, 19
41121 Modena
Referenti

Presidente:
prof.ssa Daniela Capra
tel. 059 2055919
daniela.capra@unimore.it

Delegati al tutorato:
dott.ssa Adriana Orlandi
tel. 059 2055944
adriana.orlandi@unimore.it

Dipartimento/Scuola » Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali
Sito web www.dslc.unimore.it/L/LCE
Regolamento didatticoTesto completo in PDF (valido a partire dall'a.a. 2022-2023)
Piano di studi I piani di studi (riferiti all'anno accademico precedente) sono consultabili sul Course Catalogue

Presentazione

Ci si iscrive a Lingue e culture europee per perfezionare le competenze in almeno due lingue straniere e per migliorare la conoscenza delle culture dell’Europa grazie a una solida offerta formativa interdisciplinare. Il corso integra lo studio delle lingue e delle culture europee con competenze giuridico-economiche, socio-linguistiche e letterarie. Le realtà economiche e istituzionali del territorio emiliano devono rapportarsi in modi nuovi con un mercato internazionale in continuo mutamento. Per fare questo hanno bisogno di figure professionali con una sicura competenza nelle lingue straniere, ma anche con una preparazione culturale solida e capace di leggere criticamente il mondo contemporaneo.

Cosa si studia

Oltre ad altre discipline di base, si studiano per tre anni almeno due lingue europee: inglese obbligatorio e, a scelta, francese, spagnolo o tedesco. È possibile scegliere per due anni anche una terza lingua fra francese, spagnolo, tedesco, russo, cinese, arabo. Vengono sviluppate abilità di lettura, scrittura, analisi, interpretazione e traduzione di testi in lingua, anche specialistici. Dal II anno è possibile scegliere fra due percorsi: uno economico-giuridico (mediazione linguistica per l’economia e l’impresa commerciale internazionale) e uno linguistico-culturale (mediazione linguistica per l’industria culturale, il turismo culturale, l’organizzazione eventi). L’approccio alla didattica è di tipo attivo e mette al centro lo studente, promuove l’accesso ad esperienze di tirocinio e prevede un intenso utilizzo dei programmi internazionali per lo scambio di studenti e docenti. La laurea può prevedere il rilascio di un doppio titolo, frutto di un accordo fra il nostro dipartimento e il Département de langues etrangères appliquées dell’Université Paris Nanterre.

Cosa si diventa

I laureati possono trovare impiego in ambito locale e internazionale. Gli strumenti linguistici e culturali che il corso fornisce consentono ai laureati di operare proficuamente nel settore della comunicazione multilingue, sia come traduttori che come redattori e consulenti linguistici, principalmente per imprese e organizzazioni internazionali, ma anche per case editrici e agenzie pubblicitarie e turistiche. Inoltre, le competenze e le sensibilità acquisite rendono i laureati adatti a lavorare come mediatori culturali. Il corso offre anche una preparazione di base adeguata alle esigenze curricolari di futuri formatori e insegnanti di lingue. I laureati potranno accedere, fra le altre, alle lauree magistrali in Languages for communication in international enterprises and organizations e in Lingue, culture, comunicazione, entrambe parte dell’offerta del dipartimento.

Consulta la pagina dell'anno accademico 2023/2024


Questa pagina è stata utile?