Ti trovi qui: Home » Didattica » Lauree magistrali di secondo livello » Ingegneria informatica

Legenda:

corso ad accesso libero Corso ad accesso libero;
corso a numero programmato Corso a numero programmato;
corso tenuto in lingua inglese Corso in lingua inglese;
corso a distanza Corso in modalità mista o prevalentemente a distanza.

Collegamenti


immagine della copertina della guidaGuida Unimore 2022-2023.

Tecnologia / Laurea magistrale
Ingegneria informatica

Unimore Orienta - open day 22 febbraio 2022
Presentazione dei corsi di laurea dell'anno accademico 2022-2023

Titolo di studio Laurea magistrale in Ingegneria informatica
Classe di Laurea MIUR LM-32 Classe delle lauree magistrali in ingegneria informatica
Durata del corso di studi 2 anni - 120 CFU Crediti Formativi Universitari

Informazioni per l'anno accademico 2022-2023

Le informazioni relative all'anno accademico 2022-2023 sono in corso di aggiornamento e possono essere suscettibili di ulteriori modifiche/integrazioni.

Modalità di frequenza Lezioni tradizionali
Accesso Accesso Libero   Libero
Sede del corso via Pietro Vivarelli, 10
41125 Modena
tel. 059 2056177 | e-mail: cdl_ing_Informatica@unimore.it
Referenti Presidente prof. Costantino Grana costantino.grana@unimore.it
DelegatoTutorato prof. Maurizio Vincini maurizio.vincini@unimore.it
Scuola di Ingegneria » Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari"
Sito web www.ing.unimore.it/LM/IngInf
Regolamento didatticoTesto completo in PDF (valido a partire dall'a.a. 2017-2018)
Piano di studi Piano di studi e scheda informativa dalla Guida di Dipartimento/Facoltà
Bandi / Graduatorie Bando di ammissione al corso di laurea magistrale a libero accesso in Ingegneria Informatica (classe LM-32) a.a.2022/2023

Presentazione

Il Corso di Laurea magistrale in Ingegneria informatica si articola in quattro percorsi: Artificial Intelligence Engineering - Applications, Artificial Intelligence Engineering - Large Scale, Cloud and Cybersecurity, Data Engineering and Analytics. Almeno un insegnamento per percorso viene erogato in lingua inglese e i percorsi in Intelligenza Artificiale hanno gli obbligatori interamente in inglese. Entrambi i percorsi in Artificial Intelligence Engineering partono dalla formazione su machine learning, deep learning, visione artificiale e sistemi intelligenti. Poi, per il percorso Applications, si affrontano l'uso e la progettazione di sistemi robotici, di oggetti e sensori in IoT e le applicazioni dell'IA in bioinformatica. Per il percorso Large Scale si va dai sistemi ad agenti distribuiti, all'elaborazione di dati multimediali e alle tecnologie per l'IA su supercalcolatori. Il curriculum Cloud e Cybersecurity è orientato allo studio e allo sviluppo di sistemi sicuri e connessi alla rete. In particolare, affronta temi che spaziano dalla gestione e sicurezza delle reti informatiche ai sistemi operativi, dallo sviluppo di applicazioni per piattaforme distribuite e edge, alla progettazione di sistemi embedded e real-time. Il curriculum Data Engineering and Analytics forma professionisti esperti nella gestione, manipolazione ed analisi di grandi quantità di dati. Gli argomenti trattati spaziano dalla progettazione del software alla business intelligence, dalla gestione e analisi dei big data, fino all'analisi di testi e grafi, quali le reti sociali.

Cosa si studia

Ogni curriculum propone un gruppo di insegnamenti obbligatori da completare con insegnamenti selezionati dagli altri curricula, insegnamenti affini, e altre libere scelte dall'offerta di Ateneo. Gli insegnamenti affini forniscono competenze relative alla matematica discreta, al diritto in campo informatico, alle tecnologie delle reti e della sicurezza in ambito automotive. La stesura della tesi prevede che lo studente svolga un tirocinio presso aziende o enti esterni, oppure un'attività progettuale interna al Dipartimento.

Cosa si diventa

Il laureato magistrale in Ingegneria informatica acquisisce una formazione che gli consentirà di analizzare, progettare e gestire sistemi informatici complessi e innovativi, potendo aspirare a ricoprire ruoli manageriali e di responsabilità. Gli ambiti professionali sono quelli dell'innovazione e dello sviluppo, della produzione e della progettazione avanzata, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese di servizi o manifatturiere, oltre che nelle amministrazioni pubbliche.


Questa pagina è stata utile?