Ti trovi qui: Home » Didattica » Lauree magistrali di secondo livello » Economia, politiche pubbliche e sostenibilità

Legenda:

corso ad accesso libero Corso ad accesso libero;
corso a numero programmato Corso a numero programmato;
corso tenuto in lingua inglese Corso in lingua inglese;
corso a distanza Corso in modalità mista o prevalentemente a distanza.

Collegamenti


immagine della copertina della guidaGuida Unimore 2022-2023.

Società e cultura / Laurea magistrale
Economia, politiche pubbliche e sostenibilità

Unimore Orienta - open day 22 febbraio 2022
Presentazione dei corsi di laurea dell'anno accademico 2022-2023

Titolo di studio Laurea magistrale in Economia, politiche pubbliche e sostenibilità
Classe di Laurea MIUR LM-56 Classe delle lauree magistrali in scienze dell'economia
Durata del corso di studi 2 anni - 120 CFU Crediti Formativi Universitari

Informazioni per l'anno accademico 2022-2023

Le informazioni relative all'anno accademico 2022-2023 sono in corso di aggiornamento e possono essere suscettibili di ulteriori modifiche/integrazioni.

Modalità di frequenza Lezioni tradizionali
Accesso Accesso Libero   Libero
Sede del corso via Jacopo Berengario, 51
41121 Modena
tel. 059 205 6711 | e-mail: info.economia@unimore.it
Referenti Referente prof.ssa Barbara Pistoresi barbara.pistoresi@unimore.it
ReferenteTutorato dott.ssa Lara Liverani info.economia@unimore.it
Dipartimento/Scuola » Dipartimento di Economia Marco Biagi
Sito web www.economia.unimore.it/LM/EPPS
Regolamento didatticoTesto completo in PDF (valido a partire dall'a.a. 2020-2021)
Piano di studi Piano di studi e scheda informativa dalla Guida di Dipartimento/Facoltà
Bandi / Graduatorie Extract of the Call for application to the master's degree Programme in ECONOMICS, PUBLIC POLICY AND SUSTAINABILITY (EPPS)
Bando di ammissione al corso di laurea magistrale in ECONOMIA, POLITICHE PUBBLICHE E SOSTENIBILITA' (EPPS)

Presentazione

Il corso di Laurea Magistrale in Economia, Politiche Pubbliche e Sostenibilità (EPPS) intende formare esperti in grado di progettare, realizzare, monitorare e valutare politiche pubbliche e definire strategie di gestione aziendale nel rispetto degli obiettivi di sostenibilità economica, sociale e ambientale. Il corso risponde alla necessità di formulare programmi di regolazione e sostegno allo sviluppo economico di imprese e territori con l’obiettivo di migliorare il futuro delle prossime generazioni. Il profilo formativo coniuga competenze multidisciplinari di analisi economica, aziendale, giuridica e di analisi dei dati. I laureati possono ricoprire ruoli decisionali di significativa responsabilità in diversi ambiti lavorativi, nel settore pubblico, privato e nel terzo settore. Il legame con il mercato del lavoro è facilitato dalla possibilità di effettuare stage con enti di ricerca nazionali e internazionali, con amministrazioni locali, imprese e organizzazioni del terzo settore e dalla possibilità di seguire un percorso formativo che prepara e valorizza il pensiero critico e lo sviluppo di competenze trasversali (soft skills, tra cui il team work e il problem solving), inserite in alcuni insegnamenti che si avvalgono anche di metodologie di didattica innovative.

Cosa si studia

Il percorso di studi si incentra sull’analisi delle politiche pubbliche e sulle tecniche economico-quantitative di valutazione dei loro effetti, considerando anche la loro implementazione sotto il profilo giuridico-amministrativo, gestionale e di organizzazione delle risorse umane. Sono previsti insegnamenti volti a sviluppare competenze in tema di: progettazione e analisi delle politiche pubbliche a livello regionale, nazionale e sovranazionale; monitoraggio e valutazione degli investimenti di imprese e PA; analisi dei dati per lo studio di scenari economici e aziendali; contabilità pubblica e reporting di sostenibilità; strategie di gestione aziendale e dei rapporti tra imprese e territorio; diritto amministrativo; innovazione e valutazione di nuovi modelli organizzativi per la gestione della diversità e dell’inclusione nelle imprese e nella PA.

Cosa si diventa

Il laureato può ricoprire ruoli gestionali/dirigenziali nel settore pubblico, privato o del terzo settore o può operare nell’ambito della consulenza in qualità di: economista applicato, specialista nella gestione ed esperto nel controllo nella PA, specialista nell'acquisizione di beni e servizi, specialista dei sistemi economici, specialista dell'economia aziendale, analista di mercato. Tali figure professionali potranno trovare impiego in: istituzioni europee e nazionali; aziende ed enti pubblici; sindacati; associazioni imprenditoriali; organizzazioni no profit; cooperative; Camere di commercio; imprese e istituzioni finanziarie che intrattengono rapporti con la PA; centri di ricerca pubblici e privati; think tank; agenzie di valutazione; organizzazioni nazionali ed internazionali; uffici statistici e di ricerca; società di consulenza.


Questa pagina è stata utile?