Ti trovi qui: Home » Didattica » Lauree e Lauree Mag. a ciclo unico » Tecniche di laboratorio biomedico

Legenda:

corso ad accesso libero Corso ad accesso libero;
corso a numero programmato Corso a numero programmato;
corso tenuto in lingua inglese Corso in lingua inglese;
corso a distanza Corso in modalità mista o prevalentemente a distanza.

Collegamenti


immagine della copertina della guidaGuida Unimore 2022-2023.

Salute / Laurea
Tecniche di laboratorio biomedico

Unimore Orienta - open day 22 febbraio 2022
Presentazione dei corsi di laurea dell'anno accademico 2022-2023

Titolo di studio Laurea in Tecniche di laboratorio biomedico
Classe di Laurea MIUR L/SNT3 Classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche
Durata del corso di studi 3 anni - 180 CFU Crediti Formativi Universitari

Informazioni per l'anno accademico 2022-2023

Le informazioni relative all'anno accademico 2022-2023 sono in corso di aggiornamento e possono essere suscettibili di ulteriori modifiche/integrazioni.

Modalità di frequenza Lezioni tradizionali
Accesso Accesso Programmato   Programmato, dettagli nel bando di ammissione.
Sede del corso via del Pozzo, 71
41124 Modena
tel. 059 4225793
Referenti Presidente prof.ssa Milena Nasi milena.nasi@unimore.it
ReferenteTutorato dott.ssa Lorena Pozzi lorena.pozzi@unimore.it
Dipartimento/Scuola » Facoltà di Medicina e Chirurgia
Sito web www.cdltlb.unimore.it
Regolamento didatticoTesto completo in PDF (valido a partire dall'a.a. 2017-2018)
Piano di studi Piano di studi e scheda informativa dalla Guida di Dipartimento/Facoltà
Bandi / Graduatorie Bando per posti liberi su anni successivi al primo da stesso corso da Atenei italiani o esteri per i Corsi di Laurea nelle PROFESSIONI SANITARIE e LM in SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE.A.A. 2022/2023

Presentazione

Il Corso di laurea in Tecniche di laboratorio biomedico forma figure professionali dotate di competenze immediatamente impiegabili nel mondo del lavoro. Il settore principale è quello sanitario tecnico nell'ambito della diagnostica umana e veterinaria e della prevenzione ambientale, in cui il laureato svolge, con piena autonomia professionale, le procedure tecniche necessarie all'esecuzione di metodiche diagnostiche su materiali e campioni biologici.

Cosa si studia

Durante i tre anni lo studente viene progressivamente preparato all'esercizio della futura professione, attraverso un programma di lezioni frontali e tirocini pratici, svolti con la supervisione e la guida di tutor professionali ed in conformità con gli standard europei. La frequenza alle lezioni ed ai tirocini è obbligatoria. Gli studi forniscono un'adeguata preparazione sia nelle discipline scientifiche di base sia in quelle professionalizzanti, per una maggiore comprensione dei processi patologici e per un più opportuno approccio diagnostico. Gli studenti dovranno inoltre acquisire la conoscenza della lingua inglese indispensabile per il loro continuo aggiornamento e per l'eventuale partecipazione al progetto Erasmus. L'attività pratica viene svolta presso diversi laboratori dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena-Policlinico e dell'Ospedale civile di Baggiovara, dell'AUSL di Reggio Emilia- Arcispedale S.M.N. e dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell'Emilia Romagna.

Cosa si diventa

I laureati potranno svolgere attività di laboratorio, di analisi e di ricerca, in rapporto di dipendenza o libero-professionale, presso: laboratori di Analisi chimico-cliniche, Farmacotossicologia, Endocrinologia, Immunoematologia e Trasfusionale, Microbiologia e Virologia, Anatomia patologica, Medicina legale, Genetica medica, Veterinaria ecc. in strutture pubbliche e private; laboratori universitari di ricerca; istituti zooprofilattici; in aziende in campo biomedicale, alimentare e farmaceutico; nelle agenzie regionali deputate al controllo della qualità dell'ambiente; laboratori privati di ricerca e di diagnostica. Il Corso di laurea in Tecniche di laboratorio biomedico permette di accedere senza debiti formativi: ai master di primo livello, di durata annuale, in definiti settori specialistici (presso questo Ateneo è attivo il Master in “Coordinamento delle professioni sanitarie”, titolo obbligatorio per intraprendere la carriera di Coordinatore tecnico); alla Laurea Magistrale di secondo livello in Scienze delle professioni sanitarie tecnico diagnostiche. La Laurea magistrale ha durata biennale ed è un percorso unico a cui possono accedere tutti i professionisti dell'area tecnico-diagnostica ed è obbligatoria per l'accesso al ruolo di Dirigente sanitario presso l'ufficio infermieristico-tecnico delle Aziende Sanitarie e per ricoprire, in ambito universitario, il ruolo di Coordinatore/Direttore delle Attività formative professionalizzanti presso lo specifico CdL. Inoltre, i laureati possono accedere ai corsi di laurea magistrali in Biologia e Biotecnologie.


Questa pagina è stata utile?