Ti trovi qui: Home » Didattica » Corsi di perfezionamento e aggiornamento professionale » Emergenze Territoriali, Ambientali e Sanitarie (EmTASK)

Corso di perfezionamento in Emergenze Territoriali, Ambientali e Sanitarie (EmTASK)
Scienze

a.a. 2016/2017

n. posti 60
durata del corso corso annuale
durata indicativa 12 mesi
ore totali 1125 ore di lezione/tirocinio
crediti universitari 45 CFU
Costo iscrizione 300  euro
Bando di ammissione
Scadenza
Consulta il bando di ammissione
presentazione domanda entro 12/01/2017
Nota Costo di iscrizione: 300 euro - salvo 30 posti gratuiti riservati a iscritti facenti riferimento agli Enti Partner (Arpae Emilia-Romagna, Comune di Modena, Esercito Italiano), fino ad un massimo di 10 posti per ciascun Ente. Impegno ore: 1125 ore (di cui 210 di lezioni frontali, 250 di tirocinio e la restante parte di didattica alternativa e studio individuale)
Direttore Prof. Mauro Soldati
Referente Dott.ssa Simona Marchetti Dori
Sito web del corso http://www.emergenze.unimore.it/
Dipartimenti
  • Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche

Presentazione

L'Università di Modena e Reggio Emilia, in collaborazione con il Comune di Modena, l'Esercito Italiano e Arpae Emilia-Romagna, offre un Corso di Perfezionamento universitario sulle Emergenze territoriali, ambientali e sanitarie che intende fornire ai discenti una solida preparazione di base e competenze interdisciplinari che possano favorire un approccio olistico nella prevenzione, gestione e superamento delle emergenze, al fine di operare in modo consapevole in caso di eventi calamitosi.
Il Corso mira a garantire opportunità di sviluppo di ulteriori competenze per chi già opera nel campo delle emergenze, ma è aperto a tutti gli interessati.
Il Corso offre un percorso formativo che tiene conto delle esigenze nazionali e internazionali nel settore e si giova dell'esperienza maturata dalle istituzioni locali in occasione della gestione di emergenze di particolare gravità, quali il terremoto in Emilia del 2012 e l'alluvione del Fiume Secchia nel 2014. In quei frangenti Modena si è infatti distinta in termini di efficacia, tempestività e trasparenza nella gestione delle emergenze grazie ad un approccio interdisciplinare che prevede integrazione di competenze a diversi livelli nella previsione, prevenzione e gestione dei rischi.
Il Corso presenta alcuni aspetti peculiari che lo rendono unico nel panorama nazionale:
- è il risultato di un'azione congiunta di importanti Istituzioni nazionali con competenze scientifico-tecnologiche, gestionali e operative rilevanti nel settore;
- prevede la collaborazione con importanti istituzioni estere;
- si inserisce a pieno titolo nelle azioni di formazione continua degli adulti, supportate dalla Commissione Europea e può quindi permettere la partecipazione a bandi per la mobilità transnazionale di docenti e studenti nell'ambito del Programma Erasmus Plus - Action K2 (Strategic Partnership).
Il Corso prevede 45 CFU e si articola una parte comune (20 CFU), tre indirizzi (15 CFU ciascuno) e un tirocinio (10 CFU).

Indirizzo scientifico-tecnologico
Le attività dell'indirizzo riguarderanno i fondamenti della previsione, prevenzione e gestione dei rischi da gravi eventi (calamità) naturali e da incidente rilevante (tecnologico). Verranno presentati i principali tipi di eventi/incidenti che possono determinare situazioni di emergenza, con riferimento anche a casi specifici verificatisi nel territorio italiano.

Indirizzo medico-biologico-sanitario
Le attività dell'indirizzo, oltre a trasmettere competenze sui principali meccanismi con cui la salute dell'uomo è alterata da cause fisiche, chimiche e biologiche, forniranno concetti di epidemiologia e statistica con approfondimenti di epidemiologia ambientale e dei disastri e conoscenze sui rapporti tra territorio, ambiente e salute, principi di psicologia dell'emergenza, di medicina legale, del lavoro e di bioetica. Saranno approfonditi principi per un'efficace organizzazione dei servizi sanitari in occasione di eventi calamitosi per una ricostruzione sostenibile e competitiva.

Indirizzo giuridico/economico
Si forniranno conoscenze riguardo alla normativa per la prevenzione e risposta alle emergenze (nazionale, europea e internazionale) così da individuare le competenze degli attori coinvolti - pubblici, privati, organizzazioni di volontariato - ed eventuali profili di responsabilità (amministrativa, civile e penale). Gli insegnamenti di carattere economico riguarderanno i fondamenti dell'economia territoriale, dell'ambiente e delle criticità dello sviluppo. Si affronteranno i temi della valutazione dei costi di prevenzione e la stima dei danni, l'analisi comparata delle forme di intervento e le buone pratiche da parte dei diversi attori istituzionali.

Requisiti per l'accesso

Possono accedere al Corso di Perfezionamento coloro i quali siano in possesso del diploma di istruzione di secondo grado. Il Corso è rivolto a operatori facenti riferimento agli Enti Partner (Arpae Emilia-Romagna, Comune di Modena, Esercito Italiano) nei diversi settori della previsione, prevenzione e gestione delle emergenze (fino ad un massimo di 10 posti riservati e gratuiti per ciascun Ente) e a tutti gli interessati che abbiano maturato o desiderino maturare competenze/esperienze nel settore (ulteriori 30 posti). Il numero dei posti a pagamento potrà essere incrementato nell’ipotesi di un non esaurimento dei posti riservati.

Sede delle lezioni

Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche e altre sedi da definirsi

Periodo di svolgimento

Febbraio 2017 - Gennaio 2018

Documenti collegati