Sigillo di Ateneo
apri o chiudi il menu

Versione parziale per smartphone

Vai alla pagina completa

Collegamenti

Bandi studenti


immagine della copertina della guida Guida UNIMORE 2013-2014.

Ti trovi qui: Home » Didattica » Lauree » Ingegneria Gestionale

Laurea magistrale
Ingegneria Gestionale

a.a. 2011/2012

Informazioni generali

Area di interesse Tecnologia
Classe di Laurea MIUR LM-31 Classe delle lauree magistrali in ingegneria gestionale
Facoltà di riferimento Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia
Sito web http://www.ingre.unimore.it
Durata del corso di studi 2 anni - 120 CFU
Modalità di frequenza Lezioni tradizionali
Accesso Accesso Libero Libero
Sede del corso via Amendola, 2 Reggio Emilia
Regolamento didatticoTesto completo in PDF (valido a partire dall'a.a. 2009-2010)
Banca dati Esse3Accedi ai dati del corso su Esse3

Presentazione

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale intende formare figure professionali in grado di coniugare competenze tecnologiche e competenze gestionali, capaci di affrontare problemi complessi di natura interdisciplinare. Il laureato magistrale in Ingegneria Gestionale è in grado di analizzare, con approccio interdisciplinare, sistemi e processi economico-produttivi complessi sia nell'industria che nei servizi, ed è in possesso di conoscenze che conferiscono capacità progettuali e decisionali in ambienti in cui le problematiche gestionali e organizzative interagiscono con quelle tecnologiche rendendo tale figura estremamente richiesta sul mercato del lavoro.

Cosa si studia

Gli obiettivi formativi della laurea magistrale in Ingegneria Gestionale si concretizzano in un percorso di studi che parte da tre aree di conoscenza propedeutica ottenute con la Laurea di accesso, ovvero l'area fisico-matematica, per acquisire le conoscenze fondamentali e gli aspetti metodologici della matematica e di altre scienze di base; l'area tecnologica, in cui si acquisiscono i contenuti fondamentali delle materie caratterizzanti l'ingegneria industriale e dell'informazione, e l'area economico gestionale, che fornisce gli strumenti essenziali per comprendere i principali concetti economici, le differenti strutture organizzative, le più importanti funzioni aziendali, nonché le metodologie quantitative per l'analisi e le decisioni. A partire da queste conoscenze, il percorso formativo magistrale prevede un significativo corpo comune di insegnamenti caratterizzanti l'Ingegneria Gestionale (Ingegneria economico-gestionale, Tecnologie e sistemi di lavorazione, Impianti industriali meccanici e Automatica) che, insieme agli insegnamenti relativi ai modelli per la gestione delle decisioni e ai sistemi per la gestione delle informazioni, permettono di dotare gli studenti di avanzate capacità analitiche, decisionali e progettuali nel settore della gestione della produzione e dei flussi informativi. Attorno a questo corpo comune di insegnamenti, lo studente potrà configurare in modo flessibile percorsi formativi volti ad approfondire le sue conoscenze, capacità progettuali e di gestione, in specifici settori dell'ingegneria gestionale, industriale o dell'informazione.

Cosa si diventa

Il laureato magistrale in Ingegneria Gestionale trova, come sede naturale di occupazione, le imprese e le aree di attività ove problematiche di gestione e di tecnologia rappresentano un elemento critico che interagisce con le variabili economiche, sociali ed ambientali, e dove l'innovazione in generale gioca un ruolo importante. L'ingegnere gestionale rappresenta una figura chiave ove si intendano attivare ruoli di integrazione tra diverse aree e competenze interne, funzionali a sviluppare e/o a potenziare le capacità aziendali in campi quali la progettazione e il controllo della catena di fornitura, la riprogettazione dei processi intra e inter-organizzativi, lo sviluppo di nuovi prodotti e la gestione dei processi di innovazione, la gestione dei progetti e la ricerca delle fonti di finanziamento, la gestione strategica dei sistemi informativi. Il laureato trova anche idonea collocazione nell'ambito della progettazione degli impianti industriali e dei sistemi di produzione, della gestione della produzione e dell'approvvigionamento dei materiali, della logistica, dell'organizzazione aziendale, del controllo di gestione, della progettazione dei sistemi informativi e di telecomunicazione a supporto di attività produttive e/o di fornitura servizi. Il corso prepara alle professioni di Analisti e progettisti di software applicativi e di sistema, Ingegneri industriali e gestionali, Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private, Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze ingegneristiche e dell'architettura.

Referenti del corso

Coordinatore
prof. Ing. Diego Maria Macrì
tel. 0522 522619
fax 0522 522312
e-mail diegomaria.macri@unimore.it
Delegato per le attività di Tutorato
prof. Ing. Alberto Bellini
tel. 0522 522 626
fax. 0522 522609
e-mail alberto.bellini@unimore.it