Sigillo di Ateneo
apri o chiudi il menu

Versione parziale per smartphone

Vai alla pagina completa

Collegamenti

Bandi studenti


immagine della copertina della guidaGuida UNIMORE 2014-2015.

Video Tutorial

Ti trovi qui: Home » Didattica » Lauree » Antropologia e Storia del Mondo contemporaneo

Laurea magistrale
Antropologia e Storia del Mondo contemporaneo

a.a. 2011/2012

Informazioni generali

Area di interesse Società
Classe di Laurea MIUR LM-1 - Classe delle lauree magistrali in antropologia culturale ed etnologia
LM-84 Classe delle lauree magistrali in scienze storiche
Facoltà di riferimento Facoltà di Lettere e Filosofia
Sito web http://www.lettere.unimore.it
Durata del corso di studi 2 anni - 120 CFU
Modalità di frequenza Lezioni tradizionali
Accesso Accesso Libero Libero
Sede del corso largo Sant' Eufemia, 19 Modena
Banca dati Esse3Accedi ai dati del corso su Esse3

Presentazione

Il corso di laurea fornisce gli strumenti concettuali e metodologici per comprendere la complessità del mondo contemporaneo e per analizzare i conflitti di culture e di interessi che lo caratterizzano. Lo studente affronterà i problemi odierni e le loro radici nel passato impiegando gli strumenti della storiografia (politica, sociale, diplomatica e militare, religiosa e culturale) e quelli dell'etnologia e dell'antropologia (economica, politica, delle migrazioni, dei rapporti di genere), senza trascurare il contributo delle altre scienze umane: la filosofia, la sociologia, la linguistica, l'islamistica. L'approccio storico, la prospettiva dell'antropologia e l'analisi ravvicinata dell'etnografia, consentono insieme di leggere una realtà segnata da globalizzazione economica, processi migratori, crescente intercomunicazione, razzismo, nuovi rapporti tra i generi, e dove non cessano di riproporsi vecchie e nuove differenze culturali.

Cosa si studia

Nel primo anno lo studente acquisterà consapevolezza delle diverse prospettive disciplinari e del loro continuo adeguamento agli stimoli del presente, imparando a utilizzare gli strumenti della storiografia, dell'antropologia e della sociologia. Accanto alla Storia politica dell'Europa moderna e alla Storia sociale, si collocano l'insegnamento delle teorie antropologiche (Storia e Teorie dell'Antropologia) e le loro applicazioni (Antropologia delle migrazioni, A. economica). La prima parte del corso è completata dall'insegnamento di Sociologia dei conflitti interculturali e da quello di Culture e storia dei Paesi Islamici. Il secondo anno è articolato in due percorsi distinti di approfondimento: Antropologico e Storico. Il primo comprende gli insegnamenti di Antropologia politica, Etnografia, Antropologia filosofica, oppure Etnolinguistica, e il Seminario di ricerca Etno-Antropologica. Il secondo procede attraverso le lezioni di Nazioni e nazionalismi, Storia dei movimenti sociali e politici, Metodologia della ricerca storica, e una Storia delle idee di carattere filosofico. Al termine del corso di Laurea gli studenti dovranno avere acquisito un insieme di nozioni e competenze metodologiche tale da permettere loro l'ideazione e la realizzazione di ricerche autonome e originali, con una spiccata attitudine al dialogo con le altre scienze sociali. Il percorso storico consente di analizzare le manifestazioni di conflittualità e le condizioni per la pace e la stabilità, in riferimento al mondo contemporaneo o alle sue radici in età moderna. La prova finale (tesi) storica, oltre all'accurata indagine bibliografica implica la valorizzazione di fonti primarie originali. Sul versante antropologico si dovrà coniugare la conoscenza dei fondamenti teorici dell'antropologia politica ed economica con quella dei fenomeni delle società complesse (relazioni di genere; forme di famiglia; rapporti di dipendenza e discriminazione sociale; patrimonio culturale; dinamiche dei movimenti migratori). La prova finale dovrà sviluppare un'originale ricerca etnografica sul campo.

Cosa si diventa

I Laureati potranno trovare impieghi e incarichi nelle organizzazioni internazionali, anche non governative, nel campo della cooperazione, dello sviluppo e delle azioni umanitarie. Avranno accesso alle attività pubblicistiche ed editoriali di documentazione, ricerca e divulgazione sui temi sopra indicati. Si potranno impegnare nella progettazione scientifica e gestione degli istituti di cultura, nelle cooperative e nel turismo culturale. In particolare, la specializzazione storica può dare accesso agli impieghi nella pubblica amministrazione, nei centri studi, nei musei, archivi e biblioteche. La specializzazione antropologica apre la possibilità di impiego negli enti che si dedicano al fenomeno delle migrazioni, alla mediazione culturale, ai problemi sociali del mondo contemporaneo (razzismo e discriminazioni di genere), ai cambiamenti e alle dinamiche culturali e identitarie, al patrimonio della cultura popolare.

Referenti del corso

Referente
prof. Giovanni Vittorio Signorotto
tel. 059 2055962
fax 059 2055933
e-mail giovannivittorio.signorotto@unimore.it
Referente per le attività di Tutorato
dott.ssa Daniela Longo
tel. 059 2055883
fax. 059 2055931
e-mail daniela.longo@unimore.it