Sigillo di Ateneo
apri o chiudi il menu

Versione parziale per smartphone

Vai alla pagina completa

Collegamenti

Bandi studenti


immagine della copertina della guida Guida UNIMORE 2013-2014.

Ti trovi qui: Home » Didattica » Lauree » Scienze Biologiche

Laurea
Scienze Biologiche

a.a. 2011/2012

Informazioni generali

Area di interesse Vita
Classe di Laurea MIUR L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche
Facoltà di riferimento Facoltà di Bioscienze e Biotecnologie
Sito web http://www.biologia.unimore.it
Durata del corso di studi 3 anni - 180 CFU
Modalità di frequenza Lezioni tradizionali
Accesso Accesso Programmato Programmato. Per i dettagli consultare il bando di ammissione. Posti disponibili 150
Sede del corso via Campi, 213/d Modena
Regolamento didatticoTesto completo in PDF (valido a partire dall'a.a. 2009-2010)
Banca dati Esse3Accedi ai dati del corso su Esse3

Presentazione

La biologia è una scienza attuale, in continua evoluzione, che in modo vivace e dinamico occupa una posizione di primo piano nell'appassionante dibattito scientifico e culturale che oggi coinvolge la società in cui viviamo. Il Corso di Laurea in Scienze Biologiche offre la possibilità di studiare in modo integrato i vari aspetti delle scienze della vita, dall'origine alle sue trasformazioni ed evoluzione. Le applicazioni della biologia sono in continua espansione, sono estremamente diversificate e interessano molteplici ambiti finalizzati alla salvaguardia dell'ambiente e della salute umana nonché al controllo delle produzioni biologiche, soprattutto in campo alimentare. Il Corso di Laurea fornisce solide basi teoriche e sperimentali mediante l'utilizzo di diverse tipologie di didattica: oltre alle lezioni frontali e alle esercitazioni pratiche, sono previste anche molte ore di laboratorio, per acquisire manualità ed esperienza nelle metodologie di base. Queste attività sono possibili visto l'ottimale rapporto docenti/studenti, che da sempre caratterizza il corso di laurea in Scienze Biologiche.

Cosa si studia

Il Corso di laurea in Scienze Biologiche è suddiviso in ambiti formativi organizzati secondo una propedeuticità di apprendimento. Il primo anno di corso è dedicato prevalentemente allo studio delle discipline scientifiche di base quali la matematica, la chimica, la fisica, la statistica e l'informatica che costituiscono strumenti indispensabili per la comprensione e l'analisi dei fenomeni biologici. Nei due anni successivi sono previsti insegnamenti che hanno l'obiettivo di fare acquisire allo studente le conoscenze teoriche e sperimentali per lo studio dei sistemi e dei fenomeni biologici a complessità crescente, dal livello molecolare, alle cellule, ai tessuti; dall'organismo alle specie, le popolazioni e alle comunità per arrivare agli ecosistemi. Ulteriore finalità che il corso di laurea si propone di raggiungere è quello di fornire gli strumenti per poter studiare ed analizzare fenomeni biologici mediante approcci comparativi ed evolutivi. Il percorso, nel suo insieme, dà risalto agli aspetti applicativi nell'ambito della conservazione e gestione del patrimonio naturale e della biodiversità e della salvaguardia della salute dell'uomo. A completamento degli studi sono previste attività sperimentali per la preparazione di una tesi di 1° livello da svolgersi in laboratori di ricerca universitari o in aziende ed enti presenti sul territorio. L'offerta formativa è arricchita da un'ampia scelta di insegnamenti a libera scelta dello studente che permettono l'approfondimento di particolari tematiche biologiche di interesse dello studente che possono completare e diversificare la sua preparazione.

Cosa si diventa

Il laureato triennale possiede competenze di base, sia teoriche sia metodologiche e sperimentali, riguardanti la struttura, lo sviluppo e le funzioni degli organismi viventi vegetali, animali compreso l'uomo, nonché le loro interazioni con l'ambiente. E’ in grado di operare in enti e strutture pubbliche e private che si occupano di monitoraggio biologico, gestione e salvaguardia degli ecosistemi, controllo di qualità nell'ambito delle produzioni biologiche, analisi merceologiche e chimico-cliniche, controllo biologico in ambito agro-alimentare e di salute pubblica. La sua attività può svolgersi sia in laboratori di ricerca ed analisi sia in enti che si occupano di gestione del territorio e che prevedono anche attività sul campo (giardini botanici, parchi naturali, ambienti acquatici sia di acque interne che marine, ecc.). Il biologo può partecipare all'Esame di Stato per l'esercizio della professione di Biologo junior (DPR n. 328 del 5 giugno 2001).

Referenti del corso

Referente
prof.ssa Daniela Prevedelli
tel. 059 2055552
fax 059 2055548
e-mail daniela.prevedelli@unimore.it
Delegato per le attività di Tutorato
prof.ssa Marina Mauri
tel. 059 2055565
fax. 059 2055548
e-mail marina.mauri@unimore.it